Modulazioni sulla libertà femminile

Lo spazio di Atena
Testi a cura della redazione; foto di copertina di Beatrice Orsini e Alex Sala

È tardi. Figlia,
non destare sopite ire
alle luci della notte
implacabile. Detesta
questa guerra
io, tu, io, lui, io, voi
senti le tue ossa
questa pelle rigata
questi piedi innervati
di passi, il peso delle ali,
quello che conta.
Che cielo adamantino
fuori la stazione addormentata.
Sfilate le vesti
È notte ancora pure per te
ancora nudi si può dormire
su questo scoglio di mondo.

Maria Consiglia Alvino

Sai dove ti vengo a cercare?  Nelle parole per caso, quelle nate senza un preciso intento,
mi fai compagnia  nelle sospensioni, un implicito da decodificare, e poi  nei periodi interrotti,
nei punti e a capo.
Accade così tra righe improvvisate, un gioco di enigmi incoerenti.
Sbuchi all’improvviso, un guizzo appena riconoscibile [è accaduto per davvero? ]
Il tempo di un attimo – scarico di difese – e via.
Le parole si riallineano ubbidienti, rigorose in quello spazio sgangherato e incompiuto
che gli abbiamo riservato.
“Come si ricostruisce un incantesimo? [una consegna d’aula, un percorso impreciso e dettagliato]
È nato un gioco di parole, una  filastrocca di possibilità:  parole di miele, azzeccose,
che si baciano nei finali.
Troppo facile – ho pensato.
Eppure, mentre la scrivevo, mi è sembrato possibile.”
E sai dove altro ti incontro? In quel gigantesco cartellone quando svolto l’angolo,
[non ci crederai, lo so]
Nella curva di palazzi antichi e fatiscenti
La pubblicità di un viaggio in un mediterraneo remoto, forme antiche, protette
Una memoria che perfora il tempo, indomabile .
Un profilo di mare e ombre che camminano tenendosi per mano,
una scia luminosa  nello specchietto retrovisore,
che si dissolve nel cemento della notte

Matilde Cesaro

Ho appeso corone di vetro ai chiodi nella stanza
ho chiuso e aperto le porte di ogni ostello, rannicchiata come un fagiolo nel baccello,  misuro il perimetro della tana
avevi detto che andavo bene così come ero
ma era una bugia
rimane alto il prezzo del tuo genio
e della  compagnia avara
ho appeso al muro il certificato e la foto in bianco e nero
siamo accanto a occhi chiusi in altro modo
di lato scorre il fiume che porta via stanco
la forma di cristallo del nostro breve canto
sinfonia di autunno
rimane la fame scrittura e storpia di un tuo sguardo

Floriana Coppola

Non c’erano pazzi a bussare alla mia finestra.
La pazza ero io che uccidevo la noia
cantando a squarciagola.
Ventaglio di esplosioni ed esplorazioni
voci sottili s’udivano di lontano
non parole a risalire lungo i pozzi (le clausole
archiviate del desiderio).
L’esterno accadeva per intero nella mia testa.

Beatrice Orsini

BUT-HER-FLY
Over
Under
behind
Above
In-into-inside
Next
Between
La forma dell’aria,
Il fiato indovinato delle narici
L’esplosione della marmitta
Che cose strane voli tu,
settembrina,
monca.
Tu mi vorresti guardare dalla rete?
Ma lo sai cosa si vede da li?
Opposizione
Contrarietà all’ordine
L’albume squagliato di un pensiero rivoltoso.
Ero baco da seta, io,
fatta per la seta,
i lunghi viaggi,
le pelli arrossate e calde.
Nella bugia volo,
insisto,
sono attrezzo scatenante
se la serratura si è fermata.
Devi avere paura
delle mie frazioni di secondo
del colpo della strega e della fata,
del mio peso irragionevole.
della mia liquidità.
Incalpestabile.

Silvana Pasanisi

ARIA DI GIOVENTU’
Aria di gioventù sbrigliata
impigliata a mattini insepolti
solo appoggiati
a fumo
a un profumo vivo cerchiato sulla pelle
a una scondannata sete:
scalzi è bello!
la sera dopo il vino
non ci sono mezze misure

Lucia Triolo

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. poetella ha detto:

    porca miseria! Una più bella dell’altra!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...